Come rendere intelligenti i contatori presenti

Con l’attuale transizione energetica, molti impianti stanno passando all’Industria 4.0 tramite la quale i dati diventano il principio guida. Soluzioni come i sistemi di gestione dell’energia (EMS) vengono utilizzati per misurare il consumo energetico e migliorare le prestazioni, motivo per cui i contatori esistenti devono essere resi intelligenti. Anche se molti impianti hanno contatori vecchi, sorprendentemente questo spesso non è un problema. In questo blog tratteremo due sensori comuni: i sensori ad impulsi ed i sensori ottici, mostrando come i nostri sensori smart wireless Sensorfact possono essere facilmente installati sui vecchi contatori presenti. I nostri sensori sono progettati per misurare il consumo di energia, gas e acqua e per inviare questi dati in modalità wireless alla vostra dashboard personale online.

Sensori ad impulsi

Molti (sotto)misuratori esistenti hanno un’uscita ad impulsi. QuestI contatorI possono avere diversi tipi di connettori, ma solitamente è presente un connettore DIN a 3 pin, un connettore DIN a 6 pin, terminali a vite o generatori di impulsi. La risoluzione di questo contatore è misurata dal numero di impulsi per metro cubo e può variare a seconda del tipo di contatore.

Per rendere questo contatore intelligente, hai solo bisogno del giusto connettore con il cavo per collegare il contatore al sensore di impulsi. Durante l’assestameno tecnico saranno impostate la configurazione e le corrette conversioni ed il vostro consumo di energia potrà essere visualizzato e confrontato.

I vantaggi del rendere intelligenti i sensori di impulsi:

  • I sensori di Sensorfact funzionano per molti sensori di impulsi esistenti, anche per contatori di 30 anni o più vecchi.
  • Nessun tempo di inattività richiesto durante l’installazione, è necessario solo collegare un piccolo cavo tra il contatore ed il sensore di impulsi.
  • Il sensori non necessità di alcuna alimentazione poiché funziona mediante batterie.
  • Nessun problema con i diversi protocolli del contatore.

Svantaggi:

  • A seconda del fattore di conversione, la risoluzione può non essere elevata, con conseguente riduzione dei punti dati.
  • Impossibile misurare la direzione del flusso di energia: l’immissione non sarà misurata.
  • È necessario avere il connettore ed il cavo giusto per installare il sensore di impulsi.

Sensori ottici

Un sensore ottico ha un occhio ottico posizionato sopra una luce che conta i lampi di luce e viene utilizzato principalmente per il vettore elettrico. Il numero dei lampeggi direttamente proporzionato al consumo di energia.

I vantaggi del rendere intelligenti i sensori ottici:

  • Nessun tempo di inattività richiesto durante l’installazione, è sufficiente collegare un piccolo cavo tra il sensore ottico ed il Sensorfact Pulse Sensor.
  • Nessun problema con i diversi protocolli dei contatori.
  • Per i contatori principali, non è necessario rompere il sigillo per rendere intelligente il contatore principale.

Svantaggi:

  • Impossibilità di misurare la direzione del flusso di energia: l’immissione non viene misurata.
  • Il posizionamento del sensore ottico può essere inaffidabile a causa dell’adesivo che tiene l’occhio ottico in posizione potrebbe richiedere dell’attenzione per evitare che perda la presa nel lungo termine.

Vuoi leggere i tuoi contatori esistenti?

Se non sei sicuro di come poter rendere intelligenti i contatori esistenti, possiamo facilmente verificarlo per te gratuitamente. Controlla se i tuoi attuali contatori sono compatibili con il nostro Energy Management System compilando il modulo qui sotto, e ti risponderemo il prima possibile:

    check Sono d'accordo con le norme sulla privacy adottate da Sensorfact.
    Scritto da Annick Sprokkereef

    Annick Sprokkereef

    Marketing Assistant